Il blog di Sandro Rizzetto

Tv OLED LG serie CX, le dimensioni contano

 

Volendo subito buttarla sulle battute da osteria, “size does matter… come dice quella mia amica!” :-)

Non so in quel particolare campo, ma sono sicuro che in quello delle TV è la pura verità. Quando 12 anni fa cambiai il mio TV catodico da 32” (il massimo possibile per i CRT 16:9) con un plasma a 50”, molti mi prendevano in giro: “che catafalco ti sei preso? a quanti km di distanza devi stare?”

Valli a spiegare che la distanza è inversamente proporzionale alla risoluzione e che con l’avvento dell FullHD al posto del vetusto PAL da 1024x576 un 50” da 3,5mt. era addirittura piccolo!

Se non ci credete guardatevi questo grafico, tratto da questo ottimo articolo, che spiega bene il tema e fornisce anche una empirica formula (larghezza tv in cm / 4 = dim massima in pollici, / 6 = dim minima, questo in FULL HD, per il 4k va ancora meglio).


Fonte: Dday.it

 Oggi con il 4K la storia di ripete… il 55” diventa la base sotto cui non andare, il 65” è una signora TV già di ottime dimensioni, ma avendo lo spazio, perché non guardare avanti e ambire al 77”? Qualcuno si starà chiedendo? E il nuovo 48”? Annunciato come la grossa novità 2020, visto che prima tagli così piccoli in questa tecnologia non venivano prodotti? A mio avviso, a meno di non avere GROSSISSIMI LIMITI di mobili o di mogli (il famoso wife-factor), questo taglio per una TV su cui godere la visione di film e serie non è appetibile. Oggi stiamo arrivando a usare come monitor di PC dei 43” in 16:9 (vedi questo LG per restare in tema) o addirittura dei 49 in 21:9 o 32:9; io non sono ancora a quei livelli, ma sto usando da quasi un anno con estrema soddisfazione un 32” (il favoloso U3219Q) e quindi capite bene che un 48” tra un po’ sarà considerato quasi “la Tv da cucina”! Detto questo capisco benissimo chi purtroppo non può disporre di grossi spazi, ma ripeto non è una questione di distanza di visione, visto la risoluzione in gioco quasi al limite dell’intellegibilità della nostra retina (ed infatti sull’8k si leggono molto dubbi se ne valga la pena…)

LG è l’unica tra i marchi famosi che usano i suoi pannelli OLED (Panasonic, Sony, Philips) che lo propone; ma l’anno scorso con la “serie 9” veniva venduto a un prezzo francamente troppo alto (il C9 a 7.999€) e quindi non lo avevo mai considerato.

L’annuncio della serie X (che sta per 10) ha visto però la bella sorpresa di un calo dei prezzi e il 77” CX viene ora proposto a listino a 4.999, che viste le passate esperienze, si può ipotizzare tra qualche mese scenda verso uno street price di 4.000€ (qualche promo, qualche sconto no-iva, o per i “scimmia-free” attendendo il troppo lontano Black Friday). Tanti soldi per una TV?  Indubbiamente se paragonato allo stipendio medio italiano, ma in linea con quanto pagai 12 anni fa il mio Kuro (3,5k) di cui non mi sono mai pentito nemmeno per un nanosecondo.

Tornando al topic del titolo: per valutare le dimensioni del mio prossimo acquisto, non avendo trovato la larghezza della base di appoggio nelle specs, ho ipotizzato una proporzionalità della base secondo le dimensione, e giá che c’ero ho fatto questo diagramma che magari può servire a qualcun’altro per valutazioni analoghe. Mi “scuso” per il watermark, ma sto conducendo delle analisi e degli esperimenti su SEO et similia e mi viene utile “marchiarla” in questo modo.

Certo appeso al muro sarebbe più bello, ma purtroppo nella mia mansarda una falda del tetto spiovente non me lo consente e quindi lo devo tenere su un mobile, da qui la necessità di sapere la larghezza dello stand. Attenzione, non è detto che sia quello, magari la base è uguale per tutti i modelli, se qualcuno lo sa (anche dalla serie C9) può lasciare un commento.

 Confronto Dimensioni

Confronti dimensionali tra i 4 modelli della serie OLED LG CX  - Click to zoom...

 

Conclusioni

Penso abbiate capito che sono un testimonial del “bigger is better”… mi sento di condividere al 100% le parole dell'articolo citato innanzi che conclude con “il TV migliore è quello più grande possibile considerando i limiti imposti dal budget e dai vincoli dell'arredamento. Tenendo a mente questa semplice regola, la soddisfazione è assicurata.”

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2020 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me