Il blog di Sandro Rizzetto

Un weekend indimenticabile a Salisburgo, tra musica e divertimento

 

Situata al confine con la Germania, ma facilmente raggiungibile anche dall'Italia, Salisburgo è un'incantevole città tutta da scoprire, un luogo magico che oltre a dare i natali a Mozart offre un'infinità di attrazioni da scoprire. Ecco una breve guida per visitarla in un paio di giorni.

Salisburgo, una città magica da scoprire a piedi

Salisburgo è una cittadina di notevole importanza culturale ed economica, che conta tuttavia appena 150mila abitanti e che, grazie alla sua ridotta estensione (poco più di 65 kmq, per un'area pressappoco pari a quella della città di Cremona), può essere comodamente visitata in un paio di giorni. Ideale da fruire a piedi - anche in virtù della zona a traffico limitato - il centro storico di Salisburgo presenta tantissime attrazioni da visitare e gode di un'atmosfera a dir poco magica, che rende la permanenza davvero piacevole.

Conosciuta come la città di Mozart, tanto che la casa natale dell'artista è una dei luoghi più visitati, in realtà Salisburgo vanta edifici civili e religiosi di incredibile bellezza e una via dello shopping davvero particolare. Ecco dunque qualche consiglio per pianificare al meglio il proprio weekend.

La Fortezza di Hohensalzburg

Uno dei simboli di Salisburgo è l'imponente Fortezza di Hohensalzburg, una struttura medievale che domina dall'alto del Festungsberg l'intera città. Grande più di 7mila metri quadri, il castello può essere raggiunto sia a piedi che con l'apposita funicolare, progettata per collegare il centro cittadino direttamente con l'interno delle mura. Qui sarà possibile tuffarsi letteralmente nel passato, scoprendo stanza dopo stanza come si viveva all'epoca dei principi e visitando i vari musei tematici, come quello militare e quello delle marionette.

La Getreidegasse e la casa di Mozart

Si diceva poco sopra dell'importanza della figura di Mozart per Salisburgo, un artista amato in tutto il mondo che rappresenta un ulteriore motivo di visita alla città. Il "pellegrinaggio" alla casa di Wolfgang Amadeus Mozart è, di fatto, una tappa obbligata per chiunque visiti la città anche solo per poche ore, sia per il valore simbolico dell'edificio tuttora presente nel centro cittadino che per la presenza di un museo interamente dedicato al genio della musica.

Una volta giunti sulla Getreidegasse, tuttavia, ci si rende presto conto di essere in un posto davvero sorprendente: la strada, infatti, è il cuore del centro storico di Salisburgo e si caratterizza per la presenza di tantissimi negozi di ogni genere, dedicati sia ai più famosi brand del momento che soprattutto ad attività tradizionali e artigianali, contrassegnate dalle tipiche insegne interamente in ferro battuto.

Sulla Getreidegasse sarà possibile acquistare ricordi di viaggio e ammirare le particolari architetture del posto, caratterizzate da finestre che si fanno via via più piccole dal primo piano a salire.

Il castello di Klessheim

Assolutamente da non perdere è il castello di Klessheim, un palazzo imponente dall'architettura barocca che dal 1993, ben prima della nascita di piattaforme digitali come PokerStars Casino dedicate a questo tipo di passatempi, ospita le sale di uno dei casino più amati d'Europa."

Situato 4 km a ovest del centro cittadino, il castello rappresenta da sempre un simbolo del piacere e del divertimento, essendo stato nel corso dei secoli residenza dei personaggi più ricchi e sede di eventi e banchetti indimenticabili. Le ricche decorazioni presenti all'interno e all'esterno della struttura rendono il castello di Klessheim un luogo sicuramente da visitare, al di là dell'attuale destinazione d'uso, che tuttavia può rappresentare un'idea per trascorrere qualche ora di relax dopo averne ammirato le incredibili bellezze.

Passeggiata panoramica dal Museo di Arte Contemporanea fino a Toscaninihof

Per un'esperienza davvero coinvolgente e indimenticabile, un'altra opportunità da non perdere è quella di salire con l'ascensore fino al Museo MDM di Arte Contemporanea, passeggiare in direzione della fortezza e poi scendere nuovamente verso il Toscaninihof. Da qui si potranno raggiungere anche l'antico cimitero medievale e le catacombe, una destinazione particolarmente apprezzata dagli amanti dei luoghi più sacri e misteriosi.

Chiaramente la passeggiata a Salisburgo non finisce qui, ma prosegue fino a tarda sera nei tanti locali dove gustare le specialità locali e bere birra, magari ascoltando musica dal vivo sentendosi pienamente parte di una città colorata e vivace a ogni ora del giorno.

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2022 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me