Il blog di Sandro Rizzetto

Syntax coloring e intellisense per ASP 3.0 Classic in VS2008

 

Devo dire che fortunatamente non mi capita spesso (al contrario di miei poveri colleghi) di dover fare manutenzione su vecchi progetti ASP 3.0 Classic, e quindi non mi ero accorto di questa cosa: Visual Studio 2008 (in qualsiasi versione) ha completamente tolto il supporto a questa tecnologia per quanto riguarda l'editor e quindi non mostra più il codice colorato differentemente (tra statement, stringhe fisse, ecc.) e neppure funziona l'intellisense su quelle poche cose dove serviva (oggetto Response, Server, Session, ecc.).

All'inizio pensavo si trattasse di smanettare nelle elefantiache pagine di settings, ma dopo vani tentativi ho trovato questo feedback (un bug report ai tempi di Orcas Beta) in cui Microsoft ammette di averlo tolto volutamente (la classica "feature by design"). Il workaround suggerito mi pare abbastanza ridicolo (installatevi parallelamente Visual Web Developer 2005 Express, o -tra le righe- non levatevi VS2005 come fortunamente ho fatto io), e comunque se uno ha già installato VS2008, installare DOPO VWD 2005 potrebbe portare a qualche problema (associazioni sbagliate di file, ecc.). E doversi tenere installati due IDE diversi e saltare da uno all'altro non è sicuramente cosa piacevole. 

Ora, sono conscio che dal 2002, anno di introduzione di asp.net, sono passati quasi 6 anni e che sarebbe ora di dimenticarsi del mondo legacy, ma sappiamo anche tutti che vecchie applicazioni (che magari funzionano benissimo) in ASP 3.0 non verranno mai migrate a asp.net e che il supporto e la manutenzione dovranno essere sempre assicurati a quei poveri clienti che le usano.

Probabilmente Microsoft con quella decisione avrà voluto dare una "spinta" al passaggio tra i due mondi, ma secondo me rischia il fatto che in qualche software house si ritardi (anche) per questo motivo il passaggio a VS2008 causando un danno ben maggiore, ovvero quello di posticipare l'introduzione di tecnologie ben più importanti (Linq in primis) e di rinunciare a strumenti che semplificano la vita di tutti i giorni (intellisense su javascript ad esempio).

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2017 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me