Il blog di Sandro Rizzetto

L'importanza degli standards

 

Se compraste una macchina e vi accorgeste che hanno scambiato la posizione del freno con quella della frizione, oppure che hanno messo la leva del tergicristallo vicino al freno a mano, non vi incazzereste ?? E non tirereste una maledizione ai progettisti ogni volta che sbagliate un'operazione a causa di quegli spostamenti ?

E' quello che succede a me quotidianamente con una nuova tastiera wireless (una Microsoft 700) in cui i 6 tasti Home/End, PgUp/PgDn e Ins/Canc sono posizionati con un layout 2x3 (2 colonne, 3 righe) invece che il classico 3x2.

Usando molto il tasto End per andare a fine riga durante la digitazione di codice in Visual Studio, la mano dopo anni di abitudine cade sempre in posti sbagliati. Capisco la volontà di risparmiare qualche centimetro di spazio, ma i progettisti dovrebbero veramente pensarci su 2000 volte prima di cambiare un layout che ormai fa appunto parte di uno "standard" e per questo dovrebbe essere mantenuto.

Microsoft comunque è in buona compagnia: le tastiere Logitech dei miei colleghi hanno lo stesso problema (evidenziato maggiormente dal fatto che il tasto Canc ha una dimensione doppia ed è molto vicino al Return), e ancor peggio ha fatto Lenovo con i suoi portatili scambiando il Control con il Fn (come ha fatto notare un ex MVP che ha risolto in modo drastico...)

Microsoft Wireless Keyboard 700

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2017 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me