Il blog di Sandro Rizzetto

Lufram chiude i battenti: un pezzo di storia che se ne va

 

Poche volte come ieri sera una newletter mi ha riempito di tristezza: i 3 titolari (Luciano, Franco e Moreno) di una delle più grandi e famose videoteche della mia città annunciavano la loro resa e comunicavano ai loro -numerosi suppongo- clienti che il 31 maggio chiuderanno la loro attività dopo ben 24 anni di onorato servizio.

Hanno iniziato ovviamente negli anni d’oro del boom delle VHS, hanno sicuramente giovato della popolarità del porno (il famoso piano interrato dove penso di non essere mai sceso per pudore), si sono buttati molto in anticipo sulla novità del DVD (spronati dal sottoscritto e da qualche altro pazzo scatenato malato di tecnologia che già nel 98 si era comprato il lettore e lo usava come soprammobile per mancanza di software!); hanno tentato alternative (le stampe digitali, il sito internet, cataloghi elettronici –uno sviluppato dal sottoscritto e pagato in “natura” a suon di noleggi gratuiti) e investito da veri imprenditori (distributori automatici, più copie di un film, ecc.). Purtroppo però anche loro, a quanto pare, hanno dovuto soccombere.

Quando leggi della crisi di un settore e di quanti negozi hanno chiuso negli ultimi anni, ti appaiono solo sterili numeri, ma quando la cosa colpisce qualcuno che conosci da così tanto tempo, è diverso e ti viene da riflettere (e scriverci sopra un post).

Oltre al dispiacere è subentrato subito anche un sottile “senso di colpa”, in quanto ahimè sono anche io uno di quei (ex)-clienti che diminuendo gradualmente la frequentazione, avranno reso impossibile far tornare i conti (non dimentichiamo che un film da noleggio costa molto di piú di uno da vendita e che ci vogliono decine di noleggi per ammortizzarlo).

Sono sicuro che se chiedessimo quale sia la causa principale di questa crisi, loro risponderebbero il file-sharing e lo scarico selvaggio di film da internet; e forse hanno ragione. Nel mio caso però non è stato così…chi mi conosce sa che metto la qualità sempre al primo posto (non per niente faccio il Quality Assurance Manager Smile ) e quindi figurarsi se sono il tipo da accontentarsi di un divx a basso bitrate con audio mono !! E se anche oggi esistono i matrioska in HD ben rippati ecc, il mio tempo a cercare, scaricare, magari convertire, ecc. vale molto di più dei 3 o 4 euro che pago per il noleggio.

Al contrario è stata proprio la mia voglia di innovazione 3 anni fa a farmi allontanare da loro visto che (già per problemi di budget) non erano saltati subito sul carro del Blue-Ray costringendomi a rivolgermi al competitor Block Buster (che anche lui non se la passa benissimo essendo sull’orlo del Chapter 11).

Quanta differenza però a entrare in un asettico negozio, fare lo slalom tra giochi, patatine e libri e soprattutto non poter chiedere un consiglio se quel film valeva la pena di vederlo o lasciarlo sullo scaffale…non voglio fare la retorica di chi aborre la GDO (Grande Distribuzione) e rimpiange il lattaio sotto casa, ma il rapporto personale con il commerciante penso che un po’ nel futuro ci mancherà.

Purtroppo oltre a internet, a mio avviso la botta finale l’hanno data i vari Sky o Premium, non tanto per la quantità di film in programmazione (io ho Sky Cinema ma i film che guardo saranno una decina all’anno se va bene), quanto alla possibilità data dai PVR (mySky HD nel mio caso) di farsi durante la settimana una “scorta” di materiale che poi prima o poi –nei week end dove prima noleggiavi- devi vederti.

E sulla qualità dei film vogliamo dire qualcosa ? O sono io che sono invecchiato molto e ho cambiato gusti, oppure la qualità media delle trame si è molto abbassata. Una volta si aspettava con ansia l’uscita di un blockbuster (inteso come successo al botteghino) e bisognava strapparselo dalle mani il sabato mattina alle 10.01 per poterselo godere. Oggi quando vado a noleggiare qualcosa che mi interessa, per trovare altri due titoli da abbinare (perché da BB se prendi meno di 3 film li paghi quasi come li comprassi !!) faccio una fatica boia.

Per concludere faccio i miei migliori auguri a tre imprenditori ma, soprattutto, a tre grandi appassionati. E’ anche merito loro se molte persone si sono avvicinate alla settima arte e hanno potuto godere della loro competenza e amicizia. Sono sicuro che si sapranno rimettere in gioco in fretta (o magari per qualcuno è anche arrivato il tempo della meritata pensione!!).

Grazie ragazzi e in bocca al lupo.

Commenti (5) -

  • Moreno

    13/04/2011 21:46:57 | Rispondi

    Ciao Sandro,
    grazie per le belle parole che hai postato sul tuo blog, sono state molto apprezzate e rispecchiano lucidamente la realtà riguardo ai motivi che hanno messo in ginocchio l'intero settore dell'home video e nello specifico la nostra attività.
    Ci aggiungerei solamente il fatto non secondario che semplicemente è cambiato lo stile di vita (secondo me in peggio) delle persone.
    Se prima riuscivi ad avere più tempo per fare le cose con più calma, recarti in videoteca, scegliere i tuoi film e magari vederli, ora queste attività sono diventate più ardue. Da una parte il pubblico in generale si è anche impigrito e considera uno stress dover riconsegnare il film in videotecac! Abbiamo notato una generale disaffezione nei confronti del noleggio classico, nonostante da qualche tempo avessimo cretao tariffe più interessanti in termini di tempo e costi (forse tardive). In definitiva è il segno dei tempi che cambiano e con loro le abitudini delle persone.
    Non per fare retorica, non voglio sembrare una persona che cerca di dare le colpe dei propri insuccessi ad altri, ma quello che mi disgusta invece è il totale disinteresse del governo presente e passato (e certamente futuro) nei confronti del nostro settore. Qualche anno fa avevo avuto anche uno scambio di email con il segretario Carlucci in merito alla possibilità di una sorta di battaglia antipirateria, ma ovviamente alle chiacchere non sono mai seguite nemmeno delle idee concrete per arginare il fenomeno, figuriamoci i fatti !
    Fino ad una decina di anni fa in Italia con l'home video ci vivevano 20.000 famiglie, ora non oso pensare quante videoteche siano rimaste in attività e quante siano in procinto di chiudere come noi...
    Quello che la categoria dell'home video nelle varie sigle pseudo sindacali NON ha mai chiesto sono sovvenzioni, aiuti in termini monetari, fondi speciali di varia natura e quant'altro... noi abbiamo sempre e solo chiesto LEGALITA', una cosa che dovrebbe essere garantita da una nazione che si rispetti... oltretutto in quale altro Stato e per quale altro bene potete trovare tre differenti aliquote IVA per uno stesso prodotto? Risposta: IL FILM.
    4% ASSOLTA DALL'EDITORE per il dvd allegato editoriale al giornale di turno, 10% se il fil film viene aquistato in PAY PER VIEW, ed il 20% sul noleggio classico e vendita tradizionale dei DVD.
    Il film è (era) il mio pane... come a dire se la rosetta la prendi in panetteria costa per legge una certa cifra in più, se invece la ordini su Internet costa per legge un po' meno e costa ancor di meno se te la prendi incellophanata con un giornale...
    Ora mi viene il sospetto... vuoi vedere che le stesse case che detengono i diritti dei film non abbiano mai rotto i maroni più di tanto perchè in questo modo i rami secchi cadono da soli senza dover far nemmeno lo sforzo di tagliarli?
    Ad ogni modo considero ormai tutto sotto una luce diversa, poichè il tempo delle lacrime è terminato da un po' e sinceramente non vedevo l'ora che venisse scritta definitivamente la parola fine.
    Mi rimangono dei bellissimi ricordi, di tante persone con cui abbiamo trascorso e condiviso quelle emozioni che solo un bel film può trasmettere.
    Abbiamo avuto molte soddisfazioni personali e non posso essere altro che grato al cinema perchè per anni ci ha dato di che vivere con serenità e con la consapevolezza di aver fatto in tutto questo tempo di una passione un mestiere, cosa quest'ultima che è certamente difficile da realizzare.
    E' stata una bella avventura.

    GRAZIE A VOI TUTTI.

    Moreno
    Vidoetutto Lufram s.n.c.

    • Massimiliano Mauri

      30/07/2016 21:56:40 | Rispondi

      Ciao Moreno, scusa il disturbo, sono un collezionista di Vhs e volevo sapere se ti è rimasto qualcosa da vendere?
      Grazie...
      Max
      ozzy.max@libero.it

      • Sandro

        30/07/2016 22:19:53 | Rispondi

        cerco di inoltrare la tua richiesta se ritrovo il suo email, ma ti dò poche speranze dopo 5 anni (il post è del 2011)
        Saluti

        • Massimiliano Mauri

          31/07/2016 02:00:33 | Rispondi

          Grazie Sandro, lo apprezzo.

  • Simone Bazzanella

    28/07/2011 19:03:28 | Rispondi

    Sono in ufficio in un attimo di "nulla da fare" e mi faccio un giro sul web, stavo guardando le uscite al cinema, a noleggio... e su google digito "LUFRAM" e mi trovo questo post! A questo punto premetto che io sono originario di Bolzano, o meglio Appiano, ma alla Lufram mi conoscono bene! Poco dopo i 18 anni sono andato a studiare a Milano e ora, a 33 anni vivo sul Lago di Garda e lavoro a Movieland... ma la Lufram rimane per me un tassello di vita! Ho fatto la tessera 2585 di carta con la plastificazione a caldo quando ancora ero piccolo piccolo (ovviamente a nome di mio papà) per noleggiare (e rinoleggiare) i cartoni dei ghostbusters! A quel punto però mi si è aperto un mondo... quanti film vecchi e nuovi da vedere!!! E quand non potevo passare a prenderli io, attendevo l'arrivo a casa di mio papà che era incaricato di andare a prendermi questo o quell'altro film!!Quanto tempo aspettato prima di riuscire a noleggiare Ritorno al futuro 2... o quei film che erano sempre occupati! E magari passavo dopo pranzo e dalla vetrina, tra i cartonati, intravedevo che l'etichetta di plastica era appesa e quindi alle 15.50 in punto ero davanti all'ingresso ad attendere che qualcuno arrivasse ad aprire per poter prendere quel film che era sempre occupato! E pi le ore a vedere le copertine dei vecchi film di catalogo, scoprire nuovi film, nuovi registi... Son certo che la mia passione per il cinema è  sicuramete cresciusta tra quelle piccole 4 mura (prima) ed enormi 4 mura e decine di pareti (dopo, 100 metri più in la!). E quando tornavo da milano, per il week end, immancabile era il giro alla Lufram a prendere qualcosa da vedere la sera prima di addormentarsi!!! Loro li avevano tutti i film, anche quelli "secondari" che alla fine noleggiavamo in 5 persone, erano sempre informati, interessati.. appassionati!!! E per questo voglio dire loro grazie!!! ...anche per quelle volte che mi facevano frugare nella vaschetta dei film appena riconsegnati e per quelle volte che mi hanno tenuto da parte qualche film che non potevo più aspettare di vedere!!! ...grazie! E per questo mi dispiace molto della chiusura di un "tempio" del cinema!!! E finita la parte "amarcord" della mail, vorrei anche dire due cosine riguardo la mia situazione di cineappassionato... Al momento vivo in una frazione di Castelnuovo del Garda e purtroppo sno COSTRETTO a SCARICARE i film!! Purtroppo esistevano 2 soli videonoleggi in zona (1, da cui andavo spesso, ha chiuso di recente, nonostante i prezzi decisamente competitivi). Il problema? I film che arrivavano erano solo ed esclusivamente in dvd e non in BluRay, ma soprattutto i film di maggior richiamo, che 3 volte su 4 avevo già visto al cinema, visto che anche nei cinema in zona escono solo quelli e non i film un po' più "ricercati". Il blockbuster più vicino è a mezz'ora di macchina e quindi, l'alternativa è scaricare... ma dico, purtroppo! Io ammetto che anche ai tempi, molti film che noleggiavo me li copiavo in VHS con i due videoregistrator (ah, che tempi...), ma i film che davvero mi interessavano li compravo dopo averli visti e tutt'ora amo andare al cinema e molti film li compro originali (e se potessi permetterlo ne comprerei molti, molti di più). Spesso mi capita di scaricare, scoprire un film molto interessante e comprarlo, altre volte mi capita di non riuscire a vedere un film al cinema, scaricarlo (sempre dvdrip o bdrip in HD), volerlo comprare e non riuscire a trovare da comprarlo!!!! (Vedi il lungometraggio di animazione ILLUSIONIST, che vorrei in BD, ma c'è solo in dvd.. sigh!!). Inoltre vorrei far notare che il cinema, in alcune sale è arrivato a €8,20.. questo di certo non aiuta... per fortuna esistono anche realtà private che il lunedì costano €4,50, prezzo assolutamente corretto! Questa mia non vuole essere ne una critica ne quant'altro... piuttosto una testimonianza che mi è venuto di esprimere in seguito alla brutta otizia che ho appena letto!! E i miei "spacciatori" di film, quando ero a Bolzano, sanno quanto uso della loro "roba" facessi, ma per questo non mi ritengo un pirata, ma al momento, quale alternativa avrei allo scaricare i film che vorrei vedere, tenendo conto che non posso permettermi di andare fino a Verona o a Lonato ogni volta che vogli onoleggiare un film! E' come se uno di Bressanone, per vedersi un film, dovesse andare fino a Bolzano... ;P Concludo dicendo un ENORME GRAZIE a Luciano, Franco e Moreno per ciò che hanno fatto per me in passato, vendendo (o meglio noleggiando) ciò che mi ha portato ad essere una parte di ciò che sono ora... uno spettatore attento, uno sceneggiatore di fumetti e un grande amante della narrazione!!!!
    Simone Bazzanella

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2017 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me