Il blog di Sandro Rizzetto

Ferrari Test Drive: grazie ad Aldebra

 

Oggi ho avuto il piacere e la fortuna di essere invitato dagli amici Massimo e Paolo di Aldebra ad un evento su Virtualizazzione, Storage e Data Protection tenuto da tre player leader di queste tecnologie: Fujitsu, NetApp e Intel.

Ad essere sincero quello che più attirava nella locandina dell’invito erano la location (Maranello) e le attività di contorno alla presentazione ovvero una visita guidata al Museo Ferrari e soprattutto un Test Drive lungo le strade di Maranello con uno di quei capolavori di ingegneria che sono le vetture che escono dalla fabbrica modenese.

Pur con la mente già dalla mattina al giretto sui bolidi previsto nel pomeriggio, la presentazione IT non si è affatto rivelata la classica “vendita di pentole” propedeutica alla parte piacevole, ma è stata interessante e mi è servita a conoscere tecnologie e società che non avevo mai avuto modo di approfondire. Inaspettate le tematiche sul “Green Computing” proposte da Fujitsu: lo sapevate che per 1$ investito in IT, 0,5$ vanno spesi in energia elettrica, raffreddamento, dissipazione, ecc.? Avere server o datacenter interi risparmiosi non è solo ecologico ma anche economico e affidabile (un componente che si riscalda di meno si romperà più difficilmente);e studiare la fluidodinamica 3D di un datacenter non è da tutti. Notevoli anche le proposte di NetApp uno dei leader mondiali dello storage di alto livello: sapere che esistono SAN da 4320 Tb con 1440 unità e 8 Tb di Flash Cache su SSD fa un po’ impressione. Deludente invece la presentazione di Intel assolutamente inadatta ad un pubblico composto da persone avvezze al mondo IT: spiegare concetti come la legge di Moore o che il Xeon del 2011 è n volte più potente di quello di 10 anni fa (facendo paragoni col mondo automobilistico neanche capendo la propria slide…) andava bene per un pubblico ben diverso (Upad ? Bocciofila ?!).

Terminata la parte ufficiale ci siamo diretti al Ristorante Al Cavallino situato esattamente di fronte all’entrata della fabbrica dove abbiamo mangiato ottimamente e dove già si è cominciato a respirare l’atmosfera “rossa” visto i numerosi memorabilia e foto d’epoca presenti. Emozioni che sono continuate durante la visita al Museo Ufficiale Ferrari, guidati da una simpatica signora di origine francese (la cugina di Jean Todt?) che ci ha mostrato vetture antiche e moderne oltre ai bolidi di F1 di varie generazioni (e vedendo quella di Gilles, il groppo in gola è salito forte…).

Ma è stata ovviamente la parte finale a rendere 25 “stimati” professionisti del mondo IT dei bambini felici, inebetiti e sorridenti come un pargolo in visita a Disneyland. Tornati all’hotel sede dell’evento quattro fiammanti Ferrari (3 rosse e una gialla) ci stavano aspettando parcheggiate in bella mostra:

  • Ferrari California (460 cv)
  • Ferrari 430 coupé (490 cv)
  • Ferrari 458 Italia (570 cv)
  • Ferrari 430 Scuderia (510 cv)

Dopo un breve briefing da parte del personale che ci avrebbe accompagnato, ognuno di noi ha potuto per circa 15 minuti girare per le strade statali intorno a Maranello, ahimé caratterizzate (anche per l’orario) da un intenso traffico di camion e vetture. E’ chiaro quindi che non si può minimamente capire il potenziale di questi bolidi, ma l’esperienza vale sicuramente la pena.

A me è capitata in sorte la gialla 430 Scuderia, interni complementamente in carbonio, sedili sportivi super avvolgenti, cinture di sicurezza a due punti di attacco e un rombo che paragonarlo a una sinfonia di Mahler non è irriguardoso (per Ferrari, ovviamente Smile ).

Come dicevo il traffico, il co-pilota vicino pronto a fermare i tuoi istinti e l’ovvio timore di fare dei danni incalcolabili non mi hanno permesso di assaporare neppure il 10% di quello che la macchina avrebbe potuto offrire, ma anche solo un paio di accellerate e di cambiate 2a/3a/4a con “mazzate” nella schiena date dai 510 cv, mi hanno fatto letteralmente godere (dal video forse non si vede ma dovevo avere un sorriso da ebete stampato in faccia).

Un grazie grosso come un 8 cilindri quindi a Aldebra per questa fantastica esperienza!

(alcuni ricordi nella PhotoGallery…)

IMG_0290

IMG_0301

IMG_0303

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2017 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me