Il blog di Sandro Rizzetto

Come incorporare i sottotitoli SRT in un file MKV

 

Come si può evincere da alcune sezioni di questo sito sono molto appassionato di film e negli ultimi tempi soprattutto di Serie TV (che in molti casi ormai hanno livelli molto maggiori delle media dei film che escono).

Pur avendo un abbonamento a Sky e Netflix che soddisfano la mia sete di serieTv, capita talvolta di voler vedere qualcosa in lingua originale (vuoi perché non arriverà mai in Italia, oppure perché è un ottimo modo per allenare l'orecchio e imparare modi di dire e slang…).

Come tutti sanno, esistono molti siti che mettono a disposizione i sottotitoli (a poche ore dalla messa in onda!) redatti da traduttori volontari che hanno tutta la mia ammirazione, sia per la competenza linguistica, che soprattutto per il tempo dedicato che immagino sia poco o nulla remunerato.

Attraverso il comodo sito Tv Shows Manager, è molto semplice avere il link diretto ai SUBS (così si chiamano in gergo) di un determinato episodio e solitamente i link puntano a ItalianSubs oppure a SubsCloud (i cui file sono ospitati su TelefilmAddicted).

I sottotitoli sono normali file ascii, con estensione .SRT, con un formato chiamato SubRip più che banale: un contatore, il timeframe di comparsa e sparizione e il testo del sottotitolo.

Con il noto programma VLC, se il nome del file .srt corrisponde a quello del video , il sottotitolo viene automaticamente caricato e lo possiamo attivare o disattivare dal corrispondente menu; se il nome non è uguale o vogliamo caricare più lingue diverse, allora basta usare il comando Add Subtitle File…

image

 

Fin qui tutto bene, purtroppo il mio "mediaplayer" (un lettore  BD/DVD Pioneer BDP-170 che uso solo come client DNLA del NAS che ospita i file video) non supporta i file .srt e i sottotitoli li legge solo se sono codificati internamente allo stream video (mp4, o mkv che sia).

Il tool che uso per fare l'embedding dei srt con gli stream audio e video si chiama MKVToolNix e il funzionamento tramite la sua GUI è semplicissimo: drag 'n drop dei 2 file (video e subs) e click sul bottone Start muxing

image

Molto comoda (nel caso dovessimo processare più file come nel caso di una serie completa) la possibilitá di aggiungere il task ad una coda e poi di processare l'intera coda in un colpo solo (anche se comunque l'operazione dura pochi secondi per ogni episodio).

L'output sarà sempre in formato Matrioska (.MKV), il file del vostro video "pulito" senza sottotitoli nel formato sorgente, non viene comunque mai sovrascritto (anche se io poi li butto sempre via); rammento che anche se ora i subs sono "scolpiti" dentro il video non vuol dire che debbano essere sempre visualizzati ma possono essere spenti con gli appositi comandi del device o del software che lo visualizza.

Buona visione in lingua originale.

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2017 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me