Il blog di Sandro Rizzetto

Buon decimo compleanno al Blog

 

Blog-Birthday10L'altro giorno per caso mi è scappato l'occhio sulla data del primo post di questo blog e mi sono accorto che oggi compie 10 anni. Come non festeggiarlo, se non con un 352° post inutile come gli altri? :-) Per fortuna ero stato previdente e avevo messo le mani davanti…così come per tutto il sito (nato 8 anni prima…) non ci si doveva aspettare rivelazioni da terzo segreto di Fatima o articoli da premio Pulitzer, anche il blog nacque, e così è rimasto, come un grosso blocco note digitale dove appuntare informazioni (soprattutto tecniche) che sarebbero, forse, servite in primis a me.  Mi è infatti capitato spesso di incorrere in un problema e di cercare la soluzione tra i miei post; una volta addirittura la cercai in Google perché non mi ricordavo di averla risolta, e grande fu la sorpresa di vedere al primo posto il mio articolo.

Da qualche anno devo dire che mi sono impigrito e per lo stesso scopo uso molto di più Evernote che è diventata la mia Knowledge Base personale. La statistica del numero di post convalida questa disaffezione, anche se l'anno scorso (e la cosa ha sorpreso anche me) c'è stata un'inversione di tendenza.

image

Come dicevo la parte tecnica/informatica la fa da padrone ed infatti la categoria più gettonata è quella Informatica, seguita a ruota da " il mischione di tuttounpo' " e quella Fotografica.

image

 

Dei 57 tags utilizzati, i primi due rispecchiano le categorie appena viste (microsoft e canon), mentre il terzo (me), visto che è un "personal blog" giustamente parla dei ca**i miei! La MTB sta avanzando e il sorpasso sul web-development immagino sia questione di poco…

image

Ci sono un paio di serie di post di cui vado particolarmente fiero, una di queste è un trittico sull'uso del ciclocomputer GPS Garmin e le mappe OpenMtb: ho avuto molte testimonianze che i tutorial sono chiari e sono stati molto apprezzati. Anche la "saga" sul software Adobe Lightroom mi è particolarmente cara, forse perché coniuga le due grandi passioni che sono appunto la fotografia e l'aspetto geek IT della post-produzione. Ci sono state anche delle marchette, ovvero serie di post sponsorizzati, dove però ho sempre cercato di essere onesto e infilare il link pagato in un contesto vero e senza "prostituzione intellettuale" (cit. e sniff per la nostalgia!!).

Alcuni post hanno avuto ovviamente più successo di altri; uno di questi, agli albori dei cellulari che leggevano anche le mail, fu una breve informazione sull'smtp di TIM: per almeno due o tre anni il mio Google Analytics lo piazzava sempre al primo posto.

Ancora oggi comunque il post più letto e più commentato rimane sicuramente un'analisi sugli ERP italiani scritta a fine 2011: sull'onda dell'esperienza personale di una software selection per la mia azienda, ero rimasto talmente deluso e scottato del livello tecnologico delle nostre software house che mi ero sfogato in un lungo post che a distanza di 3 anni sembra essere ancora attuale (almeno sentendo i commenti).

Due parole sul lato tecnologico; la prima piattaforma usata fu Community Server di Telligent, poi in concomitanza della release 2.0 del sito passai a BlogEngine.Net, piattaforma che ancora oggi uso con soddisfazione insieme a Windows Live Writer, editor che spero non venga lasciato morire come sembra da alcune indiscrezioni.

Per concludere una considerazione: perché si blogga? C'è chi lo fa per soldi (anche se gli anni di revenue galattiche da AdSense penso siano finiti), chi per narcisismo, chi perché sente di avere cose interessanti da dire. Io, escludendo i post personali che fungono più da mio diario, lo faccio per sdebitarmi. Quante volte abbiamo un problema e troviamo la soluzione su un blog simile al nostro (cioè di un amatore-no-profit-single-user)? Ecco io spero che almeno una volta qualcuno cercando la soluzione ad un problema sia capitato sul mio blog. Lo so, bloggare di argomenti tecnici in italiano è un po' paradossale e poco sensato, ma già la voglia e il tempo sono pochi, figurarsi stare a curare ortografia e grammatica inglesi. Ricordo ancora quando lessi questo post di uno che del blog ha fatto la sua fortuna (se non avesse postato così tanto e così bene sarebbe salito così in alto nella scala gerarchica di MS?) e mi dissi che in effetti le soluzioni che trovi sono sempre post o forum, mai tra FB o tweets:

I would encourage you all to blog more. Tweet less. Blogs are owned by you. They are easily found, easily linked to, and great conversations happen with great blog posts. The river of social media rushes on and those conversations are long forgotten. A great blog post is forever. Today's real-time social media is quickly forgotten.

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2017 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me